Le Origini di Rubano

Storia di Rubano

Si suppone che il nome del Comune derivi da quello di un funzionario romano al quale con ogni probabilità sono stati attribuiti i terreni del paese: ecco dunque che da "Ruibanus" vale a dire "territorio di Rubius" facciamo derivare Rubano, attuale nome del Comune in provincia di Padova.

Fin dall'epoca il territorio era attraversato dal Medoacus, corso d'acqua oggi conosciuto come Brenta che allora era soggetto a pericolosi nonchè frequenti cedimenti a causa delle sue piene di stagione; purtroppo non possiamo contare su notizie storiche certe nè tantomeno complete cosicchè poco si può dire sul passato più remoto di Rubano.

Ad ogni modo sappiamo che il territorio era attraversato da una importante via di comunicazione nota come Strada Pelosa, collegante Padova alla provincia di Vicenza: essa si sviluppava dunque nel margine a Sud del rubanese, rafforzando le comunicazioni già avviate grazie alla Via Gallica, lungo la pianura veneta, in grado di unire quella zona che oggi risulta occupata dai Comuni di Milano, Bergamo e Brescia.

E' stata poi attestata la presenza dei Sarmati, popolazione iranica, in quella che intorno al quinto secolo era la Sarmaticula e che arttualmente costituisce una frazione del Comune di Rubano, Sarmeola: pertanto è molto probabile che il suo nome derivi proprio dai Sarmati benchè alcuni non escludono che possa risultare dall'unione della radice "sar" (inerente all'acqua) con il suffisso "meola", dando origine al termine che significa "in mezzo all'acqua" (si pensi al Brenta e ai corsi d'acqua minori).